L’endometriosi Cosa è l’endometriosi ? Quante donne sono affette da endometriosi? Perchè l’endometriosi determina infertilità? Come si fa a sapere se una donna è affetta da endometriosi? Come si cura? (paragrafo in corso di realizzazione) E’ meglio prima operarsi o cercare una gravidanza? (paragrafo in corso di realizzazione)   Cosa è l’endometriosi L'endometriosi è una malattia caratterizzata dalla presenza di tessuto endometriale al di fuori della sua  sede propria, cioè al di fuori della parete interna dell’utero. Il tessuto endometriale (endometrio) è infatti quel tessuto che riveste internamente la cavità uterina e  che, nelle varie fasi del ciclo, va incontro a profonde modificazioni che culminano nel suo sfaldamento al  momento della mestruazione. Tali modificazioni sono determinate dallo stimolo da parte degli estrogeni e  del progesterone prodotti dalle ovaie nel contesto del normale ciclo mestruale. Nelle pazienti affette da endometriosi questo tessuto si trova anche al di fuori della cavità uterina sotto  forma di focolai più o meno estesi. Così come il tessuto endometriale che normalmente si trova all'interno della cavità uterina, anche quello  che costituisce i focolai endometriosici va incontro alle modificazioni cicliche, dando luogo a piccoli  sanguinamenti ripetuti al momento della mestruazione e, nei casi in cui l'endometriosi si localizzi a livello  ovarico, può facilmente dar luogo al formarsi di cisti con conseguente raccolta di sangue al loro interno  (cosidette “cisti cioccolato”). Ovviamente con il  susseguirsi delle mestruazioni e del conseguente  sanguinamento all'interno della cisti, si ha un  progressivo incremento delle dimensioni della stessa  fino al raggiungimento di volumi anche piuttosto elevati  (non é infrequente osservare cisti anche di 5-6 e più  centimetri di diametro), tali formazioni cistiche vengono  definite "endometriomi".  Oltre che a livello delle ovaie l'endometriosi può  localizzarsi in varie altre sedi quali i legamenti uterini, le  tube, il setto retto-vaginale, l'intestino, la vescica, il  peritoneo pelvico come raffigurato nell’immagine  accanto. In alcuni casi può invece localizzarsi nel  contesto della parete uterina definendo una particolare condizione detta "adenomiosi". .